Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

MAU Museo d’Arte Urbana: Artisti e Opere #42

Opera “Senza titolo” (2001) via Locana 20 – MAU Museo d’Arte Urbana – Torino

 

Opera “Il problema” (2001) sita in “Galleria Campidoglio” Via N. Fabrizi 4 – MAU Museo d’Arte Urbana – Torino

 

Gianluca Rosso è nato a Torino, dove vive e lavora, nel 1966.

Gianluca Rosso è un autore in grado di evocare le suggestioni della contemporaneità agendo come  partecipe recettore delle medesime. L’artista torinese è balzato alla ribalta nella seconda metà degli anni Novanta, esponente di una generazione che, dopo la forte attenzione verso il repertorio mediale del decennio precedente, effettuava una virata di stile verso una narrazione sfumata e simbolica. Per Rosso quello che conta non è tanto il mezzo quanto la capacità di contaminazione tra i linguaggi, per metterne in luce le affinità. Dopo un inizio esclusivamente pittorico in cui l’artista raffigurava paesaggi urbani e scene di vita metropolitana, il suo interesse si è diretto prioritariamente verso l’ambito delle nuove tecnologie, video, fotografia digitale e grafica, anche se la pittura si è mantenuta costante tra i suoi interessi, sia nell’elaborazione di immagini autonome, sia nella trasposizione, assai efficace, di frames da video. Un altro intento perseguito da Rosso con continuità, oltre alla passione per il mito della “grande frontiera” americana e l’utopia libertaria degli anni Settanta, è stato il confronto e la collaborazione con musicisti e scrittori. Oltre a progetti sviluppati in passato con gruppi quali Subsonica, Motel Connection e Statuto ha assunto in seguito particolare rilievo il sodalizio con lo scrittore ed autore e conduttore televisivo Dario Buzzolan e con il progetto musicale Bironera. Dal lavoro in comune di queste tre personalità è nato un recente progetto ,dal titolo “Fa freddo”, estremamente indicativo del suo attuale modus operandi. Punto di partenza l’incipit del libro di Dario Buzzolan “Tutto brucia” (Garzanti), che a Rosso ha richiamato il disagio provato in un momento difficile della sua esistenza privata. Lo scrittore torinese ha poi realizzato un breve racconto centrato su questa sensazione di freddo ed insieme all’artista hanno costruito un percorso parallelo che cucisse insieme immagini e parole. Il tutto  integrato da un video sonorizzato da Bironera. Nel progetto espositivo si prevedeva l’installazione di undici quadri  richiamanti il racconto ed il suo testo ; sei a colori ( il qui ed ora della narrazione) e cinque in bianco e nero ( il flashback). Il successivo allestimento è stato realizzato  in modo tale che solo la prima e l’ultima tela fossero riconoscibili in maniera inequivocabile, quindi il fruitore ha potuto costruirsi liberamente il proprio percorso narrativo,  visibile nella sua esatta cronologia nel video.

Edoardo Di Mauro


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.