Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

Malachia del Murazzo: Lord Theremin esorcizza l’epilogo dei “Muri” di Torino

foto dr sax

Immagine: Lorenzo Giorda si esibisce al Dottor Sax, 1983

 

Dagli anni ’80 i Murazzi sono stati per Torino il luogo culto della movida che per la prima volta nasceva in una città industriale e operaia.
Un punto di incontro culturale underground unico nel suo genere per l’atmosfera sospesa tra cielo, acqua, terra e sotto terra…il “downunder” dell’ordinata città sabaudo-romana.
Sotto la maestosità severa di Piazza Vittorio pulsava tutte le notti il cuore alternativo di una città che iniziava a scoprire la sua vocazione artistica e d’avanguardia.

Oggi quel luogo non esiste più: i Muri sono sempre lì certo, ma lo spirito che animava quei luogi è stato cacciato via.

La Malachia del Murazzo è un racconto ironico che associa le sette piaghe d’Egitto all’epilogo dei Murazzi.

E’ un regalo che mi faccio e offro a chi come me ha un po’ di nostalgia per un’epoca e per il suo luogo simbolo.
Un esorcismo come auspicio per una nuova rinascita, conscio che quell’epoca non potrà mai più tornare ma che quell’esperienza resterà indelebile.

Ringrazio in modo particolare fannidada per aver realizzato questo video www.fannidada.com ,  Roberto Vaio (Belzebau), Daniele Galliano, Riccardo Garis, i ragazzi e le ragazze del Cafè des Arts e gli amici che hanno partecipato alla realizzazione del video.
Registrazione, mix e mastering: Tino Paratore, Cerchio perfetto
Vocalizzi di Luigi Bonizio e scratch di Dj Y

Buona visione …..

 


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.