Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

La Igor Gorgonzola Volley Novara conquista la sua prima supercoppa del volley

Nuovo trionfo per la Igor Gorgonzola Volley Novara femminile che ha conquistato la prima supercoppa della sua storia al tie break 3-2 (25-19; 25-27; 22-25; 23-25; 16-14). Le azzurre hanno superato Conegliano al Pala Igor dopo oltre due ore e mezza di una vera battaglia, in un tie-break incertissimo, ottenendo la ventiduesima Supercoppa Samsung Galaxy. Decisiva la grande prestazione di Celeste Plak (26 punti e oltre il 50% in attacco) e di Stephanie Enright (13 punti e 62% in attacco con 3 ace), premiata MVP del match.

<p

Novara scende in campo con Egonu in diagonale alla regista Skorupa, Gibbemeyer e Chirichella al centro, Plak e Piccinini in banda e Sansonna libero; Santarelli replica con Nicoletti opposta a Wolosz, De Kruijf e Folie al centro, Bricio e Hill in banda e De Gennaro libero.

Wolosz fa il primo break a muro (0-2), Plak ricuce sul 3-3 e poco dopo sorpassa 6-5 a muro con gli errori di Nicoletti e Hill che costringono Santarelli al timeout sul 9-6; Egonu sbaglia (9-9), Chirichella e Piccinini no (14-9) e Novara mantiene il margine di vantaggio prima che un altro attacco out di Egonu (19-17) porti Barbolini a fermare il gioco; al rientro in campo Novara riparte con Chirichella (21-17), mentre tra le ospiti c’è Fabris che va a segno per il 21-18 prima dell’affondo decisivo firmato da Plak con due maniout (prima 24-19, poi 25-19).

Ripartono forte le azzurre, che vanno 6-3 e poi 7-4 con Plak e che mantengono il pallino del gioco fino a metà parziale, con il primo tempo di Chirichella (12-9) e la diagonale di Plak (13-10) mentre Santarelli ferma il gioco. Un muro di Folie vale il 15-15, Conegliano sorpassa 17-18 e Barbolini cambia diagonale e sull’asse Camera – Vasilantonaki arriva il controbreak azzurro per il 21-20. Tornano avanti le venete (23-24), Novara annulla il set ball e ne conquista uno con Egonu (25-24) che poi però sbaglia il servizio e pasticcia in difesa, consegnando il secondo set ball alle ospiti (25-26): chiude un attacco out di Piccinini, 25-27.

Duello tra Bricio (0-2, ace) e Plak (3-3), poi Conegliano allunga con la diagonale di Hill (5-8) e, dopo il muro di Skorupa su Nicoletti (8-9), tocca all’opposto veneto rilanciare Conegliano sul 9-13 con il muro di De Kruijf che vale il 9-14 e costringe Barbolini a fermare ancora il gioco. Dentro Enright, che riavvicina le squadre con la diagonale del 14-17, tra le ospiti è Fabris a entrare e firmare il 16-21 mentre Barbolini inserisce anche Camera e Vasilantonaki e Novara rientra 20-22, con Santarelli costretto a chiedere timeout. Conegliano mantiene il break di vantaggio e chiude 22-25 con Fabris a segno in manniout.

Subito avanti Conegliano, che va 3-6 con la diagonale vincente di Bricio e mantiene le distanze nonostante l’ace di Plak (5-6) con l’attacco out di Gibbemeyer (5-8) con Barbolini che ferma il gioco; Piccinini accorcia 9-10, Egonu sciupa la palla del pari (10-12) e dopo l’ace di Nicoletti Barbolini si gioca la carta Enright: la portoricana entra e va a segno tre volte in pochi scambi (16-18), firmando poi anche l’attacco del 20-20 e due ace per il sorpasso azzurro sul 22-20. Timeout per Santarelli, Plak conquista al muro il set ball e dopo l’errore di Chirichella (24-22) e l’ace di Nicoletti (24-23) è ancora l’olandese a chiudere in diagonale, 25-23.

Novara riparte con Enright e Bonifacio in sestetto, Chirichella a muro fa il primo break (3-1), Egonu manda le squadre al cambio campo sull’8-6 con un muro su Hill ma il muro di De Kruijf ricuce lo strappo per l’8-8. Plak in parallela mantiene avanti le azzurre (10-9), l’ace di Hill inverte l’inerzia e poco dopo è ancora l’americana a conquistare il match ball sul 12-14. Nel momento più difficile, la Igor si riscopre perfetta: Egonu conquista il servizio di potenza (13-14), Barbolini inserisce Camera che mette in difficoltà la ricezione ospite e poi difende favorendo la gran diagonale di Enright che vale il 14-14. Santarelli ferma due volte il gioco, ma non si ferma la Igor: Chirichella mura Folie e conquista il match ball, Camera difende ancora ed Enright chiude in maniout 16-14.


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.