Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

Judo kumiai, Trofeo Italia Under 15 di Riccione: Marco Vestali conquista la medaglia d’oro ed Alice Sperlinga il bronzo!

La seconda prova del Trofeo Italia Under 15, Gran Prix Emilia Romagna, svoltasi a Riccione, in una giornata dalla temperatura estiva che invitava più a recarsi in spiaggia che al chiuso in un palazzetto, ha regalato al Kumiai una medaglia d’oro con Marco Vestali ed una medaglia di bronzo messa al collo da Alice Sperlinga. Curiosamente i due atleti druentini, oggi, si sono scambiati le posizioni rispetto alla prima prova disputatasi a Martina Franca dove Alice salì sul primo gradino del podio mentre Marco andò ad occupare la terza posizione. Un buon risultato da parte di entrambi che oltre a dare continuità alle loro prestazioni, ne consolida la posizione nella ranking list per i prossimi impegni dopo la pausa estiva.  I tecnici Andrea Comitangelo e Michele Capasso, al seguito della squadra, pur soddisfatti dalle due medaglie conquistate e dalle prestazioni di questi atleti non mancavano di sottolineare come altri componenti della squadra avessero avuto, in gara, una performance di gran lunga al di sotto delle attese pur trattandosi di atleti già esperti a questi livelli. Si potrebbe dire ’’… Troppo brutti per essere veri….’’

Quattro vittorie, tutte prima del limite per ippon, sono bastate a Marco Vestali, nei kg.73, per salire sul primo gradino del podio. Dopo il bronzo di Martina Franca un deciso salto in avanti con la medaglia d’oro odierna che conferma la sua leadership nella categoria aprendo prospettive interessanti per il proseguimento della stagione che culminerà nel mese di dicembre con i campionati Italiani di categoria. Ottima sotto tutti gli aspetti la performance del druentino che è, ormai, diventato una certezza a questi livelli!

Si ferma, invece, sul gradino più basso del podio il percorso di Alice Sperlinga impegnata nei kg.70. Vincitrice in modo netto nel match di esordio, wazari ed ippon piazzati all’avversaria, in semifinale finiva superata solo al golden score, dopo quasi tre minuti supplementari in un match molto equilibrato deciso, infine, da un unico episodio a sfavore. Assorbita la delusione per la finale mancata la druentina, ripartiva con decisione andando a conquistare con merito la medaglia di bronzo mantenendo, altresì, la posizione sul podio anche in questa seconda prova del Trofeo Italia.  Non sempre si riesce a raccogliere per quanto seminato; il bronzo odierno è un discreto risultato che la mantiene posizioni di avanguardia della categoria. In questo mese mezzo prima delle vacanze estive per la druentina ci sarà modo di limare alcune piccole imperfezioni  per renderla ancor più competitiva. Come si dice …. ‘’ Bisogna mettere fieno in cascina …’’

Poca gloria invece per gli altri atleti del Kumiai impegnati in gara dove il solo Giorgio Spasaro nella categoria kg.55 è riuscito a mettersi in evidenza conquistando tre belle vittorie prima di cedere il passo nel quarto e non essere recuperato. Rocco Capasso – kg.50 – due vittorie e due stop, Sara Guerreschi – kg.48 – anche lei con due vittorie ed altrettante fermate sono quelli che hanno fatto il percorso di gara più lungo, dopo i compagni di squadra Marco , Alice e Giorgio.  Chiudono con una sola vittoria Jacopo Cerrato – kg.46 -, Maria Esposito – kg.48 -, Cecilia Gambino – kg.52 –, Yan Felletti – kg.60 – e Federica Martinelli – kg.57 – ma la successiva battuta d’arresto obbliga loro ad accontentarsi delle posizioni di centro classifica. Dura, infine, lo spazio di un solo incontro la competizione di Alessia De Santis e Giorgia Deplano – kg.52 – Dario Klak – kg.42, Stefano Frola e Luca Rotondo – kg.38 –, Lorenzo Ruzza – kg.46 –, Emilio Dima – kg 50 – Luca Scaringi – kg.55 -, Leonardo Cacciatore – kg.66 –, Alessandro Giglioli – kg.60 – ed Isabella Balteanu – kg.63 – che terminano nelle posizioni di retrovia con quest’ultima che subisce un colpo alla testa che la obbliga al ritiro prematuro dalla gara. Per tutti i loro l’opportunità in questo periodo estivo di lavorare, senza impegni scolastici di mezzo, per colmare le lacune emerse in modo evidente pur se c’è da tener conto che per molti di loro si tratta del primo anno tra gli Es.B.

Sabato era stato invece il turno degli ES.A dove Paolo Scaringi, nei kg 45, al termine di una bella prestazione mette al collo la medaglia d’argento al termine di una gara a cui è mancata solo la ciliegina della vittoria in finale. Medaglia di bronzo, invece, per Matteo Visconti impegnato anch’egli nei kg.45 e di Riccardo Budaes nei kg.55. Settimo posto per Marco Rodi ed Antonio De Chiara impegnati entrambi nei kg.40 mentre chiudono al nono posto Riccardo Pistore, nei kg.36,  e Samuele Soncin nei kg.50. Con sette atleti tre medaglie conquistate. Nel complesso un buon risultato di squadra.

Come sempre ci sarà da lavorare al rientro tra le mura amiche di Druento. Il piano estivo è stato preparato dai tecnici e vedrà coinvolte tutte le categorie dagli ES.A fino ai Master.

Prossimo appuntamento: Finali di Coppa Italia a Novara. sabato 16 saranno di scena le categorie maschili mentre domenica 17 giugno sarà il turno di quelle femminili


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.