Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

FUMETTISTI CONTRO YOUTUBERS

Gli youtubers hanno invaso da anni le fiere del fumetto di tutto il mondo.
In molti casi sono stati presentati al grande pubblico in estatica adorazione come le principali attrazioni, rubando la scena ai veri eroi del Fumettomondo, quelli coi superpoteri e i contorni neri, che salvano il mondo (youtubers compresi) vignetta dopo vignetta.
E i fumettisti come stanno reagendo a questa pacifica aggressione?
Alcuni si adeguano, uscendo dal guscio e giocando ad armi pari, divenendo personaggi più dei loro alter ego cartacei.
Altri imbracciano l’unica arma a loro disposizione, la penna, e dichiarano pacificamente guerra agli youtubers.

 

Sotto il vessillo di Blatta Production, piccola etichetta indipendente attiva dal 2002, sette autori hanno costituito un piccolo esercito golpista.
La loro missione ha un nome, per nulla in codice: Fumettisti contro Youtubers ed è, manco a dirlo, una manovra eversiva attuata attraverso il fumetto.

 

LA GUERRA È DICHIARATA!

Blatta Production lancia  Fumettisti contro YoutubersFumettisti contro Youtubers è un titolo che ha diviso il web sin dal lancio della pagina Facebook dedicata al progetto, tra chi ha acclamato questo scontro titanico finora solo teorizzato e chi ha condannato l’idea e attaccato pubblicamente la pagina e i sette fumettisti coinvolti.
Marcus L., Sal Modugno, Stefano Werne, Ruben Curto, Chiara Gabrielli, Roberto Cavone e Fabio Valentini non si sono fatti scoraggiare dagli attacchi delle avanguardie del Tubo, e Fumettisti contro Youtubers è diventato un fumetto, una poderosa raccolta di oltre 350 pagine che racconta sette facce della stessa medaglia.

Le prime, pochissime copie campione hanno iniziato a circolare clandestinamente a vari livelli, strappando plausi e consensi e stanando insospettabili simpatizzanti della causa.
Primo su tutti, Andrea Plazzi, che ha formalizzato il suo appoggio con un’intensa postfazione al volume che sentenzia in modo lapidario e inequivocabile: «è questa la guerra, è questo il conflitto».
E come tacere i clamorosi coming out video, oltre che di fumettisti solidali come Stefano Zattera e Delacroix, perfino del venerabile Guido De Maria, di Massimo Cirri e Sara Zambotti, conduttori di “Caterpillar” su Radio2, e perfino dell’inatteso appoggio di alcuni youtubers come AltroquandoVarnish e Visto Avvistato?

LA MACCHINA BELLICA È IN MOVIMENTO!

Fumettisti contro Youtubers è una realtà.
Il prossimo passo è l’invasione su larga scala: sul web, grazie al supporto di Verticalismi, e con le copie cartacee, stampate attraverso un crowdfunding partito il 10 febbraio 2018 sulla piattaforma Eppela, in un formato accattivante e originale, un mattoncino di 10×15 cm, esternamente camuffato da confezione di uno smartphone.
Ogni pagina una vignetta, ogni vignetta una risata, gli unici ordigni che esploderanno in questo gioco di guerra.
Perché dopotutto, come nella dichiarazione d’intenti dei suoi ideatori, «nessuno youtuber è stato maltrattato durante la realizzazione di questo fumetto. E si auspica che nessun fumettista verrà maltrattato dopo la sua pubblicazione».

Gli autori e le storie che è possibile trovare in Fumettisti contro Youtubers:
Stefano WerneIuturbe mentali
Chiara GabrielliCosì ho appreso il segreto del successo
Sal Modugno, Col fischio o scienza?
Roberto CavoneAgenzia Pallese
Ruben CurtoLe mie palle travolte da un insolito destino
Fabio ValentiniLimportanza dellimmagine
Marcus L.Come ho imparato a non preoccuparmi e a rispondere civilmente nei social

CONTRIBUISCI AL CROWDFUNDING


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.