Non sei registrato ?
Effettua il Login
header-offpost

ALBUM DELLA SETTIMANA # 36 LINCOLN ST. EXIT “DRIVE IT” 1970

1

“DRIVE IT” L’ALBUM DEI PRIMI PASSI DELLA ROCK BAND DI NATIVI AMERICANI

La storia della musica  dei  nativi americani ha  molti riferimenti a  cominciare  dal lavoro  eseguito da  Peter  LaFarge  nella ricerca  di  canti  tradizioni e  miti dei pellerossa, con  tributi  quali la ballata dedicata ad  Ira  Hayes , eroe  della seconda  guerra  mondiale  di  origine  “Pima” tribù dell’area dell’Arizona, uno dei Marines  che  alzano la bandiera ad  Okinawa  nella foto storica della seconda  guerra  mondiale. Oltre a  Lafarge anche Johnny Cash  si  fece  interprete  di  canzoni a  favore dei  diritti dei  nativi con un album interamente dedicato ,  “Bitter Tears: Ballad  of the American   Indian” del 1964,  Jimi Hendrix  aveva  sangue  Cherokee,  Buffy  Sainte Marie di  ceppo “Cree” famosa  per le sue battaglie  per  i diritti civili  e  per  dischi a tema come  la colonna sonora di “Soldato Blu”. Per dirla  tutta  non esiste  una vera scena  rock indiana, ma  diversi  gruppi e solisti  nel tempo hanno  calcato  la scena,basti pensare a  “RUMBLE” il documentario sulla figura  di  Link Wray” e  sull’influenza  della  cultura dei  nativi, sul Jazz, rock  e  Blues,  come  i protagonisti del disco della settimana  di  oggi  I “LINCOLN ST. EXIT”  in seguito più comunemente conosciuti  semplicemente come  “EXIT”!

XIT

GLI “EXIT” AI TEMPI DEL CONTRATTO CON LA “MOTOWN!

Gli “Exit” arrivano dal New  Mexico e  sono un misto di  etnie  indio ispaniche, il breve  successo è relegato ad  un paio di album dei primi 70 pubblicati dalla label parallela della  Motown , la  “RARE EARTH”che  si  proponeva  di affrontare  produzioni musicali al di  fuori del soul della casa madre. un rock leggero con rimando alla tradizione  delle origini native, che  non lascerà molti  ricordi se  non quello di essere  una delle band  più anomale del panorama  rock  dell’america  di  quel periodo, una  delle  poche per  altro  di  origine  indiano americana con i “REDBONE”. il disco  di  cui vi parlo invece  è un personale  gaRage  rock’nroll farcito di  sonorità psichedeliche da  fare  invidia ai nomi più importanti dell’era  beat americana, quali “Blues  Magooos”, “Electric Prunes”, ”  Chocolate  Watchband” Ecc…Eccc..realizzato allo scadere dei ’60’s , purtroppo rimase  in un cassetto fino al 74 , quando venne  finalmente  pubblicato,(dalla  “Mainstream” etichetta del primo di  Janis  Joplin e  dei primi dischi di Ted Nugent) a  quel puntop  però la band  aveva  gia  esaurito il suo momento di  interesse e stava  navigando verso il tramonto.

download

I LINCOLN ST. EXIT NEL LORO TEPEE

Per  fortuna,  grazie  all’interesse  per  molti  nomi  oscuri della scena  acid rock, anche  gli “EXIT” sono  tornati  in ristampa  gia  nel 94, poi nel 2007 e la  più recente del 2015, per cui  è semplice trovare  un disco altrimenti di  difficilissima reperibilità.

 


Ti è piaciuto questo "OffPOST"?
Consiglia la lettura ai tuoi amici, usando i tasti qui sotto!

Scrivi un commento

comments.php
loop-single-notizie.php
single-notizie.php
 
chiudi Solo gli utenti registrati possono votare per i Profili.
Effettua il login per votare i tuoi Profili preferiti.